Elezioni provinciali 2018. Cambia tutto, per non cambiare niente?

194

Settimana scorsa è stato eletto, senza troppo entusiasmo, a onor del vero, il nuovo Consiglio Provinciale.
Con la riforma Del Rio, il Consiglio Provinciale non viene più eletto dal popolo, ma dai consiglieri comunali e dai Sindaci del territorio.
La novità (se di novità si può ormai parlare) è che il Centro-Sinistra-PD più quel che resta dei Socialisti perde ben 4 seggi e quindi anche la maggioranza in Consiglio.

Anomalia tra le tante anomalie di questo sistema zoppo, è che a questa tornata elettorale non si è eletto il Presidente, che resta, a meno di colpi di difficili colpi di scena, il Sindaco di Montignoso Lorenzetti.

Il Presidente in primis, Sindaco del comune storicamente e geograficamente più lontano dalla Lunigiana tra quelli che compongono la Provincia di Massa, e tutto il Consiglio, devono ora alla Lunigiana delle risposte ben precise e delle azioni concrete.

I Lunigianesi sono stanchi di sentirsi ripetere che “la Provincia non ha soldi”. Se la Provincia non ha soldi, non ha risorse, nè idee, la parte politica si faccia mestamente da parte, e si passi la parola al Prefetto per le scelte del caso.

Chi tanto si è dato da fare (politicamente) per sedersi su quegli scranni deve a Noi tutti risposte sullo stato delle strade e del sistema scolastico, non ci si può più appellare a scelte del passato o passare la palla indietro a chi non può più giocarla.

Noi saremo qui a vigilare perché queste risposte arrivino in tempi rapidi.