Entusiasmo ed innovazione alla seconda giornata di “Startup School”

300

Si respira aria di innovazione alla seconda giornata di Startup School Lunigiana, il progetto rivolto ai giovani del territorio creato, voluto e promosso da Lions Club Pontremoli Lunigiana e Rotary Club Lunigiana e al quale hanno aderito tutti gli Istituti di Istruzione Superiore della Lunigiana

La sessione di formazione questa volta si è svolta nelle Stanze del Teatro della Rosa di Pontremoli e si è scissa in due momenti ugualmente importante: la parte di formazione e lavori in gruppo nel corso della mattinata e sessioni individuali di mentoring con esperti di settore nel pomeriggio.

Nel corso della mattinata il “Team Leader” Andrea Angella ha cercato di introdurre alcuni punti fondamentali da tenere ben presenti nel momento in cui si sviluppa un’idea di business: chi lavora nello stesso settore in cui noi vogliamo inserirci? Chi sono i nostri competitor diretti? E quelli indiretti? Come possono le piccole realtà competere con i colossi? In che modo ci differenziamo? A quale nicchia di mercato ci rivolgiamo? Perché un cliente dovrebbe comprare da noi? Quanto è grande il mercato di riferimento? Come possiamo raccontare la nostra idea in modo facile e veloce?

Ogni gruppo ha quindi lavorato all’individuazione della propria Unique Value Proposition, ha creato il proprio Elevator Pitch (brevissima presentazione della propria idea di business) e ha iniziato a lavorare alla stima delle dimensioni del mercato.

Il pomeriggio invece è stato animato dagli incontri con professionisti di diversi settori che hanno risposto alle moltissime domande dei vari team, li hanno motivati, hanno dato suggerimenti e nuovi spunti per poter affrontare al meglio le sfide che il mercato ogni giorno impone ad imprenditori e giovani inventori. Questi gli esperti che sono intervenuti: Andrea Lagomarsini, CTO, Senior Software Architect, R&D Manager, Senior Team Leader e Inventor, Barbara Maffei, titolare dell’Azienda Agricola Borgo Antico, socia della Cooperativa Sociale Montagna Verde, imprenditrice agricola e ingegnere civile, Diego Remaggi, Direttore dell’Eco della Lunigiana, Francesco Bola, responsabile gruppi e commerciale presso Sigeric – Servizi per il turrismo e Guida turistica freelance, Mirko Bazzali, proprietario BE.BA Frutta, Stefano Ulivi, agronomo e Simona Polli, professionista del settore turismo.

Ben cinque le idee innovative che con grande entusiasmo questi ragazzi tra i 16 ed i 28 anni stanno portando avanti: dall’idrocoltura di frutti di bosco a un videogioco che permette di far scoprire il nostro territorio, da un innovativo centro che coniuga arte, digitale e food ad una app per per pet sitter, fino a uno spazio per giovani inventori.

Idee che piano piano stanno prendendo forma e che ci si augura potranno diventare realtà al più presto.

È stato bello vedere ragazzi di scuole differenti, con diverse caratteristiche e competenze lavorare insieme, confrontarsi e riflettere in maniera seria e concreta su una idea che potrebbe essere trasformata in un business.

Una seconda giornata intensa ma ricca e stimolante, preludio del terzo appuntamento previsto per il prossimo 9 gennaio al Salone Voltato del Comune di Villafranca.

Soddisfatti organizzatori e sostenitori, che nel corso della giornata hanno fatto visita ai ragazzi portando incentivi e suggerimenti. Uno su tutti: «Pensate in grande!».