Giornate FAI di Primavera a Pontremoli: un successo senza precedenti!

279

17.186!

Solitamente non si comincia mai un articolo, un tema, un elaborato, un comunicato stampa con un numero. Ma questa volta, più di ogni altra, nulla più di questo dato può far comprendere l’entusiasmo, la soddisfazione, il bilancio di quelle che sono state le Giornate FAI di Primavera per il Comune di Pontremoli.

Ci sarebbero molti altri dati da fornire a tutti, ma oggi, all’indomani di questo intenso fine settimana le emozioni sono ancora troppe per cercare di mettere in fila tutte le peculiarità e i dettagli di un bilancio quanto mai positivo e ricco di premesse per il futuro.

Pontremoli è stata fulcro non solo del territorio lunigianese, ma di tutta Italia richiamando turisti e visitatori che a migliaia sono giunti per avere la possibilità di vedere questa “piccola Versailles”, come è stato ribattezzato Pontremoli in numerosi servizi televisivi. E anche il Fondo Ambiente Italiano ha reso omaggio alla nostra realtà, prima e a maggior ragione dopo aver visto i numeri che ci hanno riguardato.

I magnifici Palazzi e Oratorio aperti, le lunghissime code, bar e ristoranti gremiti, piazze affollate di famiglie, gruppi, coppie che hanno potuto godere di tutto quello che è stato messo in piedi. Le condizioni climatiche hanno assistito e contribuito a questo successo che di certo, rappresenta un momento di grande emozione e di crescita per l’intera cittadinanza.

In questi giorni i pontremolesi per primi hanno avuto la possibilità di vedere con i propri occhi e comprendere quello che, troppo spesso, tendiamo a non riconoscere per il valore che ha, senza riuscire a individuare i grandi tesori intorno a noi, l’enorme ed indescrivibile potenzialità che ognuno di noi può imparare a far crescere.

Oggi quindi, è il momento dei GRAZIE, da rivolgere a tutti coloro che hanno contribuito a questo grande risultato. Un risultato che è di tutti e per tutti.

Il primo GRAZIE è destinato a tutti i ragazzi degli Istituti Superiori della Lunigiana e agli studenti universitari che si sono prestati, dedicando il loro tempo, la loro energia, la loro passione, a tutte quelle persone che hanno voluto venire a scoprirci e riscoprirci in questa due giorni davvero unica e indimenticabile.

GRAZIE ai professori degli Istituti di istruzione secondaria “Leonardo Da Vinci”, “P. Belmesseri”, e del Liceo Classico Vescovile e alla Cooperativa Sigeric che hanno formato e supportato i ragazzi in questa vera e propria avventura. GRAZIE agli storici locali, depositari di storia e tradizione, che hanno avuto un ruolo determinante in queste giornate, condividendo il loro prezioso sapere e le loro numerose conoscenze sia con i ragazzi delle scuole che con tutti i visitatori che in questo fine settimana hanno letteralmente “invaso” la nostra Città: il Professor Giuseppe Benelli, l’Avvocato Andrea Baldini, l’Architetto Mauro Lombardi, il Professor Paolo Lapi, il Professor Luciano Bertocchi.. Ognuno di loro ha dedicato entrambe le giornate agli iscritti al FAI, che hanno così potuto apprezzare e godere delle loro suggestioni, delle loro riflessioni, dei loro innumerevoli cenni storici, architettonici, artistici. Il tutto orchestrato dalla loro sapiente capacità di raccontare e appassionare nel medesimo momento.

Un GRAZIE speciale va ai proprietari delle dimore che in maniera assolutamente gratuita hanno voluto aprire le porte delle loro case, all’interno delle quali vivono quotidianamente, consentendo a tutti noi di poter godere dei tesori in loro possesso. Un gesto di grande altruismo ma soprattutto di grande amore per Pontremoli che li ha visti aprire la propria abitazione, quella all’interno della quale loro vivono abitualmente, a migliaia e migliaia di persone. GRAZIE inoltre al parroco Don Pietro Pratolongo che ha concesso a tutti i partecipanti di meravigliarsi di fronte bellezza e all’unicità dell’Oratorio di Nostra Donna, purtroppo non sempre aperto al pubblico.

GRAZIE al Fondo Ambiente Italiano, che ha voluto e saputo cogliere la proposta del Comune di Pontremoli di essere parte di questa bellissima maratona alla scoperta dei tesori d’Italia.

GRAZIE a tutti coloro che sono voluti arrivare sino a noi. L’emozione di vedere le nostre piazze, le nostre vie colme di gioia, persone, entusiasmo, divertimento, desiderio di scoprire e di stupirsi, non può essere compreso se spiegato esclusivamente a parole. Ma i sorrisi, gli occhi delle persone che amano questo luogo, noi lo sappiamo con certezza, permetteranno di conservare l‘orgoglio e la soddisfazione di questa bellissima due giorni. Insieme ai ringraziamento è doveroso esprimere anche le scuse più sincere verso coloro i quali, in considerazione del numero davvero inaspettato di pubblico, hanno subito disservizi di certo involontari, ma purtroppo possibili in occasioni di tale portata.

GRAZIE quindi a tutti coloro che hanno saputo collaborare per trovare soluzioni adeguate alle necessità emerse durante questo fine settimana con grande pazienza e dedizione.

GRAZIE davvero a tutti, per aver permesso che un grande sogno di bellezza e per la bellezza, divenisse realtà.