Grande successo dell’Educational Tour organizzato da Strada del Vino dei Colli di Candia e Lunigiana

325

«È stato un tour raffinato, elegante, divertente e di sostanza». È questo il riassunto dell’Educational Tour organizzato dalla Strada del Vino dei Colli di Candia e Lunigiana che si è tenuto nei giorni scorsi a Pontremoli, nella suggestiva cornice di Villa Dosi.

Ospiti per un’intera giornata in Lunigiana dei buyer arrivati da tutto il mondo: Stati Uniti, Messico, Svezia, Russia, Canada, Germania, Perù e Filippine che hanno potuto così degustare i vini di tutto il territorio della provincia accompagnato da quelli che sono i cibi della tradizione.

Un vero e proprio evento internazionale voluto dalla Strada del Vino e dal suo Presidente Fernanda Poletti in Lunigiana per promuovere e far conoscere quelli che sono i prodotti, la storia e la cultura del territorio all’interno di un’iniziativa dai contorni originali e pittoreschi. L’Educational Tour è il frutto di un bando della Camera di Commercio in cui la Strada del Vino ha creduto sin da subito e per il quale ha creato ad hoc una giornata scandita dalla bellezza storica e naturalistica della Lunigiana e dai prodotti che del territorio parlano suscitando emozioni e sensazioni grazie alla sensorialità.

Prima una visita al Castello del Piagnaro e alle misteriose Statue Stele, poi tappa alla Villa, dove ad attenderli c’era un fornito tavolo d’assaggio con tanto di produttori pronti a dare spiegazioni, a raccontare e a spiegare il mondo della propria produzione. Insieme, un buffet a base di prodotti tipici locali. I sapori, i profumi della tipicità, uniti alla bellezza della Villa e al clima conviviale che si è creato durante la giornata, hanno reso l’intera giornata piacevole e unica. Un risultato di cui si è avuto dimostrazione durante una piccola escursione effettuata durante la giornata: i buyer infatti sono stati condotti in visita in alcuni vigneti locali e tanto è stato l’entusiasmo che si sono messi a ballare sotto la pioggia battente.

Presenti, tra le autorità, il Sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini, Fausta Fabbri, Responsabile Settore Consulenza alla formazione all’ambito agricolo e alla biodiversità agraria per la Regione Toscana e il Segretario per la Camera di Commercio di Massa Carrara Dottor Enrico Ciabatti.

«Il BUY WINE è un evento importante per la commercializzazione livello internazionale della produzione vinicola toscana – ha commentato il Segretario della Camera di Commercio Enrico Ciabatti -. Non solo sta diventando sempre di più importante per le imprese, ma di promozione dell’intero territorio, in quanto gli operatori internazionali vogliono conoscere il luogo dove questi prodotti nascono. Un esempio? Il fatto che i buyers siano voluti venire qua da Firenze e siano voluti andare a vedere le vigne da dove il vino proviene. Un fatto molto importante, perché lega un prodotto di qualità con tutto ciò che ci sta dietro in termini di “saperi”, “tradizioni”, “territorio” e che possa essere raccontato al consumatore attento. Per la Camera si è trattato di un riscontro più che positivo per la sinergia messa in atto tra l’Associazione Strade del Vino, il comune di Pontremoli ed i produttori del settore vitivinicolo. Collaborazione che dovrà essere messa a regime con future altre occasioni, tutte mirate alla promozione dei territori della Lunigiana e dei prodotti di eccellenza. Quale prossima, anticipiamo l’intenzione della Regione Toscana, di realizzare la manifestazione Buy Food, presumibilmente nel prossimo mese di giugno 2019, all’interno della quale stiamo spingendo affinché sia previsto un Educational per i buyers e quindi visitare i territori e le produzioni in loco, in parallelo con quanto fatto per il settore vitivinicolo con il Buy Wine. Se tale iniziativa venisse portata avanti, programmeremmo sicuramente, consolidando la collaborazione già in atto, un altro evento in Lunigiana».

La sera poi, un’ulteriore cena a base di vini della Strada del Vino e cibi locali. Una tavola rotonda in cui protagonisti sono stati tutti i punti di forza del territorio, uscito vincitore da questo fine settimana a base di Lunigiana e di tutte lee sue peculiarità.