Il pesce servito alla mensa del Ferrari era perfettamente conforme. Tanto sbraitare per nulla

582

Il pesce servito alla mensa del Ferrari di Pontremoli era perfettamente conforme. È ciò che emerge dalle analisi fatte sul campione inviato in laboratorio specializzato. Analisi che sono a disposizione di chiunque voglia prenderne visione.
Il prodotto, arrivato alla mensa in confezioni integre, regolarmente etichettato e con data di scadenza conforme, non presentava segni alcuni di deterioramento, né dal punto di vista olfattivo né visivo.
Gli esami di laboratorio,eseguiti a Firenze in una struttura accreditata dalla Regione hanno evidenziato che il prodotto servito in mensa a Pontremoli non presentava alcun problema.
Con questo esame si pone termine a una vicenda, triste, che ha visto la Coop Cristoforo che da quest’anno gestisce la mensa scolastica del Ferrari sul banco degli imputati; processata in modo lapidario e sommario da un piccolo plotone di improvvisati nutrizionisti che non hanno esitato a diffamare un’azienda, che ha invece dimostrato di lavorare in modo serio e professionale.
Ora chiediamo noi, questo sbraitare,questo inveire, il far finire la mensa di Pontremoli sui quotidiani nazionali in modo infamante, a chi ha giovato?
È possibile che ogni autunno ci sia ancora chi vuole fare politica, sfruttando l’inizio dell’anno scolastico?