Jacopo Ferri: “La sospensione improvvisa degli interventi di artroprotesi è l’ennesimo scandalo di una gestione aziendale assurda”

1284

Mettetevi nei panni dell’anziana signora che dopo mesi di cure e dolori aveva programmato per oggi – con tempi d’attesa già vergognosi a causa delle lunghe liste – l’intervento all’anca presso l’Ospedale di Pontremoli. Ieri – dico ieri – è stata contattata per essere avvisata che la sua operazione è stata rinviata al nuovo anno.
C’è anche, addirittura, il caso di chi si è presentato in Ospedale sereno e prenotato, convinto di poter finalmente risolvere il suo analogo problema, ma è stato rispedito a casa!
E’ quanto sta accadendo negli Ospedali della Lunigiana, e non solo, dove l’Asl Nord Toscana Ovest ha sospeso all’improvviso, e fino al nuovo anno (sic), gli interventi programmati di artroprotesi (saranno eseguiti solo casi urgenti).
Una cosa scandalosa per i tempi, per i modi, ma soprattutto per i motivi: sarebbe finito il budget!!!
E così per colpa della sciagurata gestione di questa sanità locale e regionale i cittadini che puntualmente si sono prenotati, che pazientemente e con fatiche fisiche e morali attendevano magari da mesi il proprio turno, hanno subito la delusione e l’offesa di questo rinvio e dovranno subire il grave disservizio che ne consegue.
Un vero scandalo che misura ancora una volta l’inefficienza del sistema e l’incapacità di chi lo guida, tanto da dimostrare sempre più impellente la necessità di un reale cambiamento di politiche e persone.
La Regione Toscana dovrà farsi subito carico – e sarà in tal senso presentata apposita interrogazione in Consiglio Regionale – di questo ennesimo problema risolvendolo immediatamente e garantendo quindi alle persone prenotate le tempistiche (già assurde) che erano state definite per l’esecuzione degli interventi. I danni causati ai molti cittadini coinvolti andranno in ogni caso tutti risarciti.

Pontremoli 16 novembre 2018
Jacopo Ferri