Restino aperte anche a fine settimana le biglietterie ferroviarie nelle stazioni di Pontremoli ed Aulla

835

Trenitalia e Regione ancora una volta calpestano i diritti dei cittadini della Lunigiana, come se il nostro territorio in Toscana non ci fosse neppure.
Di punto in bianco, senza interpellare gli amministratori locali, le organizzazioni sindacali e senza neppure informare in tempi e modi corretti il proprio personale, si apprende infatti che dal 7 luglio prossimo, per tutta l’estate, le biglietterie delle stazioni di Pontremoli ed Aulla sarebbero chiuse tutti i sabati e tutte le domeniche!
Ad Aulla, poi, la biglietteria è addirittura chiusa dal 15 giugno perché, nel ‘far west’ della stazione abbandonata a se stessa denunciato da tempo, qualche vandalo ha rotto anche un vetro della biglietteria che solo in questi giorni dovrebbe essere rimontato ex novo consentendo la riapertura.
In barba a tutto ed a tutti, comunque, questa ulteriore tegola delle chiusure di fine settimana pare sia stata presa per spostare il personale verso altre stazioni di costa, evidentemente considerate più degne di veder mantenuto un servizio che invece va garantito in modo serio ed uniforme presso ogni stazione attiva.
È dunque evidente che la cosa non sia per nulla accettabile: non solo perché ingiusta verso gli utenti lunigianesi ed i turisti che, sempre più numerosi, passano qui parte delle loro vacanze, ma anche perché negli accordi a suo tempo definiti tra Trenitalia e Regione c’era e c’è l’apertura delle biglietterie 7 giorni su 7.
Quindi non ci sono spazi per decisioni del genere e proprio per questo i Consiglieri regionali di Forza Italia presenteranno un’interrogazione urgente all’Assessore Regionale Ceccarelli affinché intervenga subito per impedire che queste disposizioni vengano attuate ed anzi affinché siano immediatamente revocate.

Jacopo Ferri
Consigliere comunale Pontremoli