Riccardo D’Angelo il match-winner di Luco del Mugello : ” Sono orgoglioso di giocare per Pontremoli”

852

Riccardo d’Angelo il forte centrocampista classe 99 della Pontremolese domenica sul campo di Luco del Mugello ha spaccato la partita con un gol, che a parte tre punti pesantissimi contro una diretta concorrente, ha allontanato i ragazzi di Ruvo dalla zona bassa della classifica. Ora sono molte le squadre che da dietro guardano i Lunigianesi veleggiare verso una classifica piu’ consone alle aspirazioni estive.

Abbiamo intervistato Riccardo dopo un allenamento tutt’altro che defaticante, in lui ancora la soddisfazione di averla messa.

Riccardo nel Mugello hai segnato un gol importantissimo, di quelli che possono cambiare il volto di una stagione. Cosa hai pensato quando l’arbitro ha fischiato la fine?

“E’ stato un gol per me bellissimo perchè la vittoria di domenica e’ valsa il doppio,sia perchè ci avviciniamo alla zona centrale della classifica,e sia perchè abbiamo allontanato una diretta concorrente per la salvezza. Quando l’arbitro ha fischiato la fine ho tirato un sospiro di sollievo e mi sono messo ad urlare di felicità perchè la vittoria e’ arrivata giocando con due uomini in meno per quasi tutto il secondo tempo,abbiamo dimostrato di essere una squadra”

Con Mr. Ruvo le cose sono decisamente cambiate. La squadra gioca bene,convince,ma soprattutto fa punti. A tuo avviso quanto incide il tecnico in tutto questo?
“Si con Mister Ruvo sono cambiate le cose,abbiamo ritrovato la voglia di vincere e la serenità di giocare,ma la cosa che e’ cambiata più di tutte e’ la continuità. Il Mister incide molto su tutto questo ci fa capire che se usiamo la testa non siamo inferiori a nessuno e ci si prepara alla perfezione in settimana per poi affrontare la partita domenicale”

Tu sei ancora giovanissimo ma con tante presenza in Promozione. Per arrivare qui hai fatto tanti sacrifici. A un bimbo che inizia a giocare ora cosa consiglieresti?

“E’ vero per essere cosi giovane ho tanta esperienza in categoria,i sacrifici sono stati tantissimi,ho giocato a Carrara a Spezia esperienze che non sono andate come speravo,ma che mi permettono comunque ora di essere qui a giocarmela con tutti. E lasciatemelo dire sono orgoglioso di giocare per la mia città. Ai bimbi consiglio sempre di divertirsi, se poi succede…meglio.”

In questa Pontremolese giocano finalmente tanti ragazzi di Pontremoli. Quanto e’ importante il gruppo locale cosi ampio all’interno dello spogliatoio?
“Lo spogliatoio e’ fondamentale per arrivare ai risultati, noi abbiamo la fortuna di conoscerci tutti anche fuori dal campo ed e’ importante avere tanti ragazzi del posto in una squadra cosi, per creare gruppo e dimostrare di essere una grande squadra”