Valentina Zinzula ha vinto un prestigioso premio letterario nazionale

1193

Una donna, una moglie, una mamma, una scrittrice appassionata e un’aspirante attrice. Lei è Valentina Zinzula, pontremolese, che nei giorni scorsi è stata premiata dal Quotidiano Nazionale “La Nazione” nell’ambito del Concorso Letterario “Progetto Scrivile”.
Un risultato che riempie di orgoglio l’intera cittadinanza e che si prospetta solo come il primo di numerosi successi che la giovane scrittrice potrà ottenere nel corso della sua carriera.
Il suo racconto si chiama “Angela”, come il nome della protagonista. Una donna che conosce la gioia della gravidanza e il dolore, poco dopo averlo scoperto, della perdita del suo bambino. Un viaggio all’interno del mondo di questa giovane donna, della disperazione di un evento che le ha cambiato la vita, nell’inconscio e nell’universo interiore di una mamma mancata e di un dolore indescrivibile.
Angela arriva al gesto più estremo per mettere fine a tutto questo. Ma proprio nel momento di male più profondo, Angela trova le forze, esce da quel buio tunnel che sembrava infinito e ricomincia a vivere.
Un racconto sentito e appassionato, che ha portato Valentina a primeggiare nel concorso bandito da La Nazione e a raggiungere una grande soddisfazione personale e professionale.
«Fin dalle elementari amavo scrivere – ha raccontato -. Negli anni questa passione è cresciuta, maturata. Da circa un paio di anni ho cominciato a scrivere poesie, racconti e a partecipare ad alcuni concorsi».
Il primo vero riconoscimento concreto, che va a ripagare dei tanti sacrifici e delle ore di sonno perse per dedicarsi alla propria grande passione. Ma non solo lettura e scrittura.
Tra le nobili arti a cui Valentina si dedica con piacere c’è anche la recitazione. In diverse occasioni ha calcato i palchi del territorio insieme al Centro Teatro Pontremoli, dando prova della sua grande abilità di attrice ed interprete.
Le congratulazioni quindi sono d’obbligo, così come l’in bocca al lupo per tutte le sue future esperienze artistiche.