Presentata a Pontremoli la Ciclovia Castelli del Magra

323

Grande partecipazione venerdì pomeriggio all’interno delle Stanze del Teatro della Rosa, quando è stato presentato al pubblico il “Progetto per la realizzazione di un itinerario cicloturistico di fondovalle in alta – media Lunigiana”. Un’iniziativa che coinvolge cinque realtà del territorio (Comuni di Pontremoli, Filattiera, Bagnone, Villafranca e Mulazzo), e che è stato realizzato grazie al Bando attuativo della misura 7 dal titolo “Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali” emesso dal Gruppo di Azione Locale della Lunigiana (GAL) e che porterà alla realizzazione della Ciclovia Castelli del Magra.

Presenti alla giornata i rappresentanti delle amministrazioni coinvolte, Gianluca Crocetti, del Comune di Pontremoli, Giovanni Longinotti per Filattiera, Daniele Lombardi per Bagnone, Loris Bernardi per Villafranca e Giorgio Santi per Mulazzo e numerosi altri ospiti: l’Onorevole Cosimo Maria Ferri, Agostino Nino Folegnani Presidente GAL Lunigiana, Ferdinando Braconi, Presidente Federazione Ciclistica di Massa, Simone Mannelli, Presidente dei Revisori dei Conti della Federazione Ciclistica Italiana, Giacomo Cozzani, Direttore del Canale Lunense, Adriana Bellofiore e Ivan Velardi in rappresentanza della Pro Loco Pontremoli, Pierangelo Caponi per Cooperativa Sigeric, le associazioni Lunigiana XBike di Filattiera, GoodBike di Pontremoli, Bazzà di Villafranca, Veterani dello Sport e Associazione Cio nel Cuore.

A tutti i presenti è stato poi illustrato lo scenario progettuale che prevedrà la definizione di un circuito ciclabile turistico di fondovalle della lunghezza di 47 Km, il potenziamento di punti informativi, la riduzione del rischio d’incidentalità, l’individuazione di tratti di percorso su sterrato sostitutivi di tratti asfaltati e la previsione di strutture di servizio.

Un circuito ad anello che toccherà ognuna delle cinque realtà e che intersecherà in alcuni tratti anche l’antico percorso di Sigerico. Differenti tipologie di fondo tra strade asfaltate, sterrate e, in misura minore, selciato, pensato nell’ottica di essere fruibile con facilità e in sicurezza da ciclisti non specialisti, compresi gruppi di turisti e famiglie.

La partenza del circuito cicloturistico vedrà il suo punto di partenza in corrispondenza del ponte della Cresa, a Pontremoli, per poi proseguire verso il Comune di Filattiera, Bagnone, Villafranca e Mulazzo, dal quale poi il circuito riporterà in direzione di Pontremoli.

«I risultati tangibili della sinergia che ha caratterizzato il processo di presentazione del progetto sono indicativi di quanto sia sentita in Lunigiana l’esigenza di crescere attraverso l’unione delle diverse forze e quanto stia crescendo la consapevolezza di ciò che può rendere il territorio ancora più attraente – ha commentato il Sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini -. Strade sicure per una mobilità che può permettere di conoscere e fare esperienza divertendosi in sicurezza, favorendo la diffusione di sempre nuove sinergie tese alla crescita della nostra realtà diffusa».

Un’iniziativa che permetterà a tutti i tipi di utenti di poter accedere a questo interessante progetto, garantendo altresì di poter fruire delle bellezze naturalistiche e storiche dell’intero territorio.

«Questo progetto è una grande opportunità per il nostro territorio soprattutto sotto un punto di vista turistico – ha commentato il consigliere di Pontremoli Gianluca Crocetti -. La realizzazione di questo progetto è stata possibile grazie alla sinergia che si è creata da subito fra noi cinque rappresentanti dei Comuni interessati (Giovanni Longinotti, Daniele Lombardi, Loris Bernardi, Giorgio Santi), che abbattendo tutte le barriere egoistiche, ci siamo concentrati esclusivamente sul progetto. Un progetto nel quale crediamo e continueremo a credere, cercando di coinvolgere tutti i comuni creando sistema per arrivare ad avere lo sbocco verso il mare».